12/8/05

Home Su Spazio Giovani Pubblicazioni In calendario Il "Mercatino" Link "Marevivo" Album foto Echi di stampa

 Buone prospettive per la vendemmia 2005 a Pantelleria
(di Giovanni Casano)

12 Agosto 2005 - Il 9 agosto scorso, nell’ufficio del Sindaco presso il Palazzo Comunale di Pantelleria, si è concluso l’accordo interprofessionale sul prezzo che andrà praticato alle uve della imminente vendemmia: evento interessante ed importante per il settore vitivinicolo dell’isola. Il merito dell'accordo va ripartito tra la CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) Provinciale, che con zelo ed interesse annualmente ripete quest’appuntamento sin dal 1994; il Consorzio Volontario per la Tutela e la Valorizzazione dei Vini a DOC dell’Isola di Pantelleria, che, oltre a essere l’unico in Italia che collabora annualmente al predetto “Accordo Interprofessionale” sui prezzi delle uve, ha avviato da tempo una programmazione delle proprie attività promozionali per il rilancio complessivo della viti-vinicoltura pantesca, riservando fra l’altro una particolare attenzione alle famiglie contadine, cui saranno dedicati alcuni strumenti di recupero delle proprie radici e di rinascita delle tradizioni rurali.; e, non ultimo, il Sindaco di Pantelleria, Salvatore Gino Gabriele, che nel fare gli onori di casa ha auspicato l'impegno di tutti i soggetti interessati nella filiera vitivinicola affinchè non venga disperso il patrimonio economico-socio-ambientale costituito dai vigneti di Pantelleria, non solo scongiurandone l'estinzione, ma soprattutto valorizzando le produzioni locali al fine di promuoverne la straordinaria tipicità.

Dall’accordo realizzato risulta un lieve ritocco alle principali tipologie di uve, un obiettivo con il quale si vuole incoraggiare gli interessati, e incentivarli a produrre badando soprattutto alla qualità delle uve. A tal riguardo è giusto ricordare che i prezzi per le stesse uve in Pantelleria, negli anni 1992 e giù di lì, oscillavano tra le 25 e le 30.000 lire del vecchio conio. Con gli incrementi riconosciuti ed apportati anno dopo anno, oggi le uve pantesche hanno raggiunto quotazioni di ben 75 € per le DOC, e di 90 € se confezionate e consegnate in cantina in cassette, vale a dire dalle 150 alle 180.000 lire del vecchio conio.

Ma la amara realtà dei viticultori del Trapanese e del Marsalese è che, ancora oggi, per le loro uve (speciali, DOC e non) incasseranno dai 12 ai 20 € a q.le. La vendemmia 2005, sino ad oggi si presenta discreta. La produzione non è abbondante, ma, se non capita alcun accidente di natura meteorologica e/o parassitaria, può essere considerata sufficiente e di discreta qualità. Il vigneto, alla pari di qualsiasi altro essere vivente, ha bisogno di essere tecnicamente tenuto sotto osservazione, curato e difeso adeguatamente. Ma, certamente, il viticultore attento e professionalmente preparato, si informa, attua le buone norme, e viene ripagato dalla qualità delle sue uve, per le quali è riconosciuto e prediletto dagli acquirenti finali, divenendo un prezioso collaboratore per la valorizzazione dei nostri prodotti tipici. Al contrario, chi fa il viticultore a “tempo perso”, magari perché impegnato in tutt’altri impegni, non può pretendere quei meriti, e le sue uve difficilmente potranno rasentare i crismi della buona qualità. Quest’anno, comunque, osservando l'attuale stato di fatto, si può dire che Madre Natura è stata abbastanza generosa, per cui le uve pantesche raramente presentano inconvenienti pregiudizievoli. Ricordiamoci infine che i viticultori, a partire da questa vendemmia, sono investiti dalle pesanti ristrettezze delle nuove norme sanitarie in materia già entrate in vigore; e che pertanto da parte delle aziende vinificatrici andrà tassativamente presa in considerazione la qualità delle uve che verrà loro fornita.

NB - vai al resoconto dell'incontro del 9/8/05

(foto da  www.pantelleriadoc.it/pantelleria/pantelleria.htm e www.pantelleria.viaggi_webnet.biz)


Questa pagina è stata aggiornata il 12/8/05
Webmaster e redattore responsabile: Guido Picchetti

La tua guida turistica italiana